Spazi Sociali 380.2153455 / Appartamenti 347.7894473
dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 16.00
- info@casadellaccoglienza.it

CASA DELL’ACCOGLIENZA

Un progetto di abitare sociale integrato che, attraverso una proposta che vede mixare servizi e iniziative rivolti a differenti categorie sociali,
si propone di contrastare la frammentarietà delle risposte sociali:
un modello da proporre a tutto il territorio, che incrocia le necessità dell’abitare con una tensione alla socialità quotidianamente vissuta, e vissuta insieme.

Il progetto si rivolge a una eterogeneità di situazioni.

Nello specifico i destinatari del progetto – per quanto concerne gli appartamenti messi a disposizione – risultano essere:

  • Famiglie (anche monoparentali) in difficoltà abitativa
  • Studenti
  • Anziani
  • Persone diversamente abili
  • Persone con familiari ospedalizzati

Ulteriori e significativi destinatari del progetto, attraverso le attività svolte all’interno dello Spazio Comune, sono inoltre:

  • Famiglie cittadine
  • Bambini in età scolare
  • Bimbi 0/3 anni
  • Studenti
  • Anziani
  • Associazioni territoriali

Nell’attuale scenario socio-economico, caratterizzato da frammentazione e fragilità dei legami sociali, discontinuità dei percorsi di autonomia delle persone e parzialità delle risposte del sistema di welfare, i temi dell’ABITARE e della COESIONE SOCIALE acquistano un peso sempre più consistente all’interno del dibattito pubblico sulle politiche sociali.

Il bisogno abitativo si è acuito ed esteso a fasce sempre più ampie e diversificate di popolazione che non per forza coincidono con le classiche figure deboli che siamo abituati ad immaginare. Tra queste vecchie e “nuove” fasce di popolazione, occorre considerare le persone che necessitano di un accompagnamento all’acquisizione o riacquisizione dell’autonomia abitativa (persone con disabilità, nuclei mamma-bambino, anziani in dimissione ospedaliera) o di uscita da percorsi di marginalità sociale ed economica (soggetti in situazione emergenziale di sfratto, disoccupazione) ma anche persone con esigenze abitative temporanee a bassa costo come studenti, stagisti, parenti di degenti ospedalieri o persone separate.

Le risposte a questi vecchi e nuovi bisogni trovano nella sfida dei progetti di housing sociale un degno alleato, offrendosi come risposta integrativa all’offerta locale, mettendo in campo nuove opportunità di promozionalità attiva della persona, delle risorse del territorio e del benessere sociale diffuso.

Elemento cardine dell’housing sociale è dunque rappresentato da una proposta di abitare che pone al centro la persona e il territorio e che ne riconosce, accanto alle fragilità, le risorse e le competenze che possono essere messe in gioco.

Il progetto assume la rete come elemento fondamentale e caratterizzante: sinonimo di intreccio, di punti/snodi che si congiungono tra loro dando vita a connessioni, a contaminazioni, legami, la rete mira a coinvolgere i cittadini, le associazioni, i servizi e gli enti del territorio nella co-progettazione e realizzazione delle attività. L’attivazione della rete prevede pertanto il coinvolgimento di Istituzioni (Comune, Servizi Sociali, Asl, ecc..) e Terzo e Quarto Settore (Cooperative, Associazioni di Volontariato, Parrocchie, gruppi informali, ecc..), attraverso una metodologia operativa che prevede alcune tappe, riconducibili al lavoro di sviluppo di comunità:

  • Mappatura/analisi di bisogni/risorse e delle modalità di approccio

  • Avvio di laboratori di partecipazione per la definizione e la condivisione degli obiettivi progettuali

  • Avvio di laboratori di co-progettazione

  • Realizzazione di iniziative, azioni, servizi

  • Monitoraggio e valutazione

  • Ri-progettazione

Partner


• Spazio Aperto Servizi Soc. Coop. Sociale ONLUS


• Comune di San Donato Milanese

• La Strada Società Cooperativa Sociale

• Consorzio SIS Sistema Imprese Sociali

Banner
Top